Noi nella settimana del code Week 2018

/, GENERALE, PERSONALE ATA, STUDENTI-FAMIGLIE/Noi nella settimana del code Week 2018

Noi nella settimana del code Week 2018

L’I.C. “Gabriele Rossetti” di Vasto, nella settimana del Code Week 2018, da anni mette in campo abilità e competenze di qualità per lo sviluppo del pensiero computazionale nei diversi ordini scolastici.

Hanno introdotto i lavori delle diverse Scuole presenti alla manifestazione, venerdì 26 ottobre, i   Dirigenti Scolastici Concetta Delle Donne, Maria Pia Di Carlo, Sandra Di Gregorio, Annarosa Costantini, Maria Gigante e Vincenzo Parente e il presidente del Rati Giovanni Di Fonzo.

“Il nostro Progetto si ispira alle soft skills, ovvero capacità auto-regolative e relazionali, divenute essenziali per il mondo del  lavoro che richiede essenzialmente competenze nella  cooperazione, nella progettazione in team, nelle capacità di scambio e confronto delle esperienze,  nell’era in cui la tecnologia sollecita in modo continuo l’innovazione, la progettazione, l’ideazione e la creatività” ha affermato la Dirigente Scolastica Prof. ssa Maria Pia Di Carlo da tempo impegnata a sostenere l’implementazione della didattica digitale riservando al Piano Triennale dell’Offerta Formativa importanti spazi operativi con il Gruppo di Lavoro PNSD  (Piano Nazionale Scuola Digitale) e con numerosi corsi di formazione interni/esterni sia  per un’efficace formazione dei docenti  sia per “laboratori orientanti” con il coinvolgimento degli alunni dei tre ordini di scuola.

Sono saliti sul palco della manifestazione, realizzatasi venerdì 26 ottobre presso la Parrocchia del “Sabato Santo”, tutte e tre le scuole del comprensivo: la Sc. dell’infanzia “Santa Lucia”, la Sc. Primaria “L. Martella” e la Sc. Secondaria di I grado “G. Rossetti” rappresentate significativamente da una nutrita delegazione di docenti, alunni, ma anche di tanti genitori.

Protagoniste, naturalmente, le qualificanti attività didattiche che sono state realizzate, sia nel corrente anno scolastico che in quelli precedenti, per sviluppare negli alunni il pensiero computazionale e tutte quelle abilità e competenze trasversali necessarie per la risoluzione dei problemi complessi e per interpretare efficacemente le istanze della società contemporanea.

 

Cosa è stato presentato?

La Scuola dell’Infanzia “Santa Lucia”  ha presentato “Progetto Coding” curato dalle insegnanti Baiocco Anna e Cecchini Debora con gli alunni di 5 anni dell’anno scolastico 2017/18, consistente in un percorso di lateralizzazione  e di  prima alfabetizzazione al linguaggio del coding con la storia della coccinella Rosetta che riesce a fare ritorno  a casa grazie ad Isabella la farfalla. Attraverso dischetti di diverso colore sono stati rappresentati i comandi e ciascuno si è divertito a sperimentare col proprio corpo l’esecuzione del percorso sul reticolo realizzato a terra.

I bambini, in un clima di condivisione e di collaborazione, hanno maturato e consolidato alcune abilità di base proprie della scuola dell’infanzia come l’orientamento nello spazio, la lateralità, la creatività, il pensiero logico-deduttivo, il pensiero computazionale dando avvio allo sviluppo di competenze digitali.

 

La Scuola Primaria “L. Martella” ha presentato il video “A tutto quiz” della classe 4^A, lavoro di sintesi del percorso ideato e strutturato con il programma Scratch, curato dalle insegnanti Tana Anna e  Di Pasquale Domenica, per la realizzazione di un “Quiz di Geografia” a risposta multipla corredato dall’introduzione di voci per il controllo delle risposte e del contatore di punteggio, attività complesse e correlate al programma curricolare di geografia ispirandosi alla strutturazione delle prove di verifica e delle prove invalsi inoltre nel filmato è stata  presentata l’attività di pixel-art e la partecipazione ai webinar interattivi previsti per le scuole dalla piattaforma del CodeWeek  tenuti da Alessandro Bogliolo, che offrono ad alunni e insegnanti l’opportunità di confronto diretto con realtà geograficamente distanti ma anche  quella di spendere concretamente le proprie competenze  in  lingua inglese. Le attività, condotte dai docenti sono state effettuate sia in modalità unplugged ovvero senza l’ausilio di dispositivi elettronici con risorse gratuite disponibili in rete, sia attraverso la LIM e/o i computer.

 

È stata utilizzata la piattaforma di Scratch, linguaggio di programmazione visuale a blocchi ideata dal MIT Massachusetts Institute of Technology di Boston U.S.A. al fine di introdurre i bambini alla programmazione informatica, con esso è possibile creare animazioni, videogiochi e tanto altro e permette pertanto ai suoi utilizzatori di trasformarsi da meri fruitori passivi a protagonisti attivi del web. Ogni stringa di programmazione viene rappresentata da blocchetti colorati che si incastrano tra loro con un click, proprio come fossero dei blocchetti di costruzioni, dando vita ad azioni dirette e fornendo agli alunni efficaci strumenti per   comprendere il processo iterativo basato su astrazione, automazione ed analisi. Hanno introdotto l’elaborato gli alunni: Castellano Debora, D’Adamo Giuseppe, D’Urbano Alessio, Panaccio Gaia, Papa Andrea,  Papa Natalia, Perrotti Cecilia, Perrozzi Micaela, Ritucci Antonello, Romilio Hilary, Stivaletta Camilla ed Urbano Asia.

 

Inoltre sono stati presentati altri tre progetti realizzatesi nella scuola primaria:

  • “Coding@miamo”, dell’ins. Perrino Antonietta, realizzato per lo sviluppo computazionale in modo divertente e giocoso con attività di programmazione algoritmica unplugged (gioco Cody Roby- Pixel-Art) e programmazione visuale sulla piattaforma Code.org (L’ora del Codice e il corso 2 -Scratch) esperienze che hanno contribuito a dare, agli alunni di classe quinta, input per la strutturazione di un bagaglio di esperienze spendibili nella ricerca attiva, nello studio  e nella cooperazione in attività di gruppo;
  • il progetto “Discovering Vasto” del corso “orientante linguistico-europeo” classi quinte, realizzato dall’ins. Gileno Teresa, attività di sintesi tra ricerca linguistica e coding per la realizzazione di una storytelling in lingua inglese finalizzato a valorizzare le bellezze della nostra cittadina e ad orientare, attraverso la ricerca e la sperimentazione laboratoriale, gli alunni nella scelta dell’indirizzo di studio;
  • il progetto “Tour di Vasto”, delle docenti D’Ambrosio Concettina e D’Orazio Leonora, un singolare connubio tra innovazione e antiche tradizioni le cui finalità sono riconducibili al macro-progetto d’Istituto “Vasto e dintorni”, è stato realizzato con il programma Scrath con l’intento di una rivalutazione linguistica del dialetto locale e dei luoghi caratteristici  del territorio vastese.
  • Per la Scuola Secondaria di I grado “G. Rossetti” la ssa Columbro Emma, animatrice digitale dell’I. C. Gabriele Rossetti”, ha presentato il video “Oltre il Coding”   insieme agli alunni della classe 2^B “sperimentale tecnologico”: Basta Antonio,  Barone Francesco, Bevere Matteo, Carlucci Francesco,  Galante Nicolò, Menghini Diego.  Gli alunni   hanno prodotto un video relativo alle esercitazioni di  coding consistenti in successioni ordinate di sequenze operative per  codificare istruzioni per la realizzazione di giochi e percorsi. Sono state  documentate esperienze di robotica realizzate presso l’Istituto Istruzione Superiore “E. Mattei” di Vasto nonché presso la manifestazione del Tablet School di Bari con l’allestimento di un workshop. Esperienza quest’ultima che ha permesso  ai ragazzi di progettare, organizzare e relazionare facendo leva su una pluralità di  competenze in primis quelle creative e  tecnologiche strutturate durante i percorsi scolastici.

Presenti alla manifestazione due ospiti di rilievo, di origine vastese,  particolarmente rappresentativi poiché proprio nel settore tecnologico hanno intrapreso una carriera significativa:   l’ingegnere Luca Muratore, specialista del software presso all’Istituto Italiano di Tecnologia   di Genova, e Alessandro Obino fondatore di un software house e autore di “Risorse-Umane 4.0”. I due professionisti  che hanno illustrato il loro lavoro di ricerca, sperimentazione ed innovazione tecnologica al numeroso pubblico.

Domenica Di Pasquale

   

2018-11-07T14:05:44+00:00