L’Orchestra Giovanile Gabriele Rossetti venerdì dieci giugno, presso la Pinacoteca del Palazzo D’Avalos, si è esibita nel concerto “Una nota per la Pace”.

Gli alunni della Scuola Secondaria di I grado “Gabriele Rossetti” hanno suonato per far sentire il loro dissenso alla guerra alla presenza del D. S., Prof.ssa Maria Pia Di Carlo, e delle autorità cittadine: il Sindaco Francesco Menna, l’Assessore all’Istruzione Anna Bosco e l’Assessore alla cultura Nicola Della Gatta.

L’importanza di promuovere con forza e determinazione le ragioni della Pace, nasce dalla consapevolezza che solo con essa tutto è possibile, hanno esordito i ragazzi e ribadito il Sindaco e gli Assessori intervenuti, invece con la guerra, sempre insensata, tutto è perduto. Nella serata, pertanto, hanno riempito la sala solo note di Pace in segno di speranza e di vicinanza a quanti in questo momento soffrono a causa delle guerre, in particolare per il conflitto in Ucraina.

Salutando i presenti e ringraziando l’Amministrazione Comunale per la prestigiosa location riservata all’evento la Dirigente ha elogiato i giovani orchestrali e i loro docenti, Roberto Laccetti (chitarra), Selina De Santis (flauto traverso), Mauro Gallo (pianoforte), Marco Colacioppo (pianoforte) e Domenico Mancini (violino) che con professionalità e tanta disponibilità lavorano con i ragazzi. Ha inoltre ringraziato per la partecipazione straordinaria all’evento il Prof. Andrea Di Mele ex docente di violino presso l’Istituto che, a sorpresa, è stato invitato dai colleghi a dirigere un brano musicale rivelando ancora la sua grande sintonia con l’Orchestra.

Proseguendo la Dirigente ha ricordato come grazie alla musica, per eccellenza un linguaggio universale, e anima pulsante del corso orientante ad indirizzo musicale della Scuola Secondaria di I grado “Gabriele Rossetti” nonché dell’intera “Orchestra Giovanile Gabriele Rossetti”, si generano positive sinergie in grado di avvicinare, di unire, di rompere il silenzio e scaldare i cuori anche nei momenti più difficili.

La serata si è conclusa tra tanti applausi e grandi apprezzamenti da parte di tutti gli intervenuti.

Domenica Di Pasquale